דלג על חיפוש
חיפוש
דלג על ניווט מהיר
ניווט מהיר
דלג על Banners
Banners

Message from Rabbi Nir Ben Artzi Shalita - Bechukotai Tasha't - IT

23/05/2019

בס"ד

 

Messaggio del Rabbino Nir Ben-Artzi Shalita

Parashat Bechukotai, Tasha't

Rilasciato domenica 14 Yahar Tasha't (19.5.19) | 08:30

 

"Se voi seguite i miei decreti e vi assicurate di obbedire ai miei ordini, vi invierò la pioggia a tempo debito, ed il terreno darà i suoi raccolti e gli alberi i loro frutti". (Levitico 26: 3-4).    

Il Santo, Benedetto sia Lui, chiede al popolo di Israele, agli ebrei che hanno affermato: "Noi faremo e noi comprenderemo" di adempiere i dieci comandamenti e le 613 leggi. Il Santo, Benedetto sia Lui, ha offerto a tutte le nazioni la Torah. Le nazioni chiesero il significato di cio’ che era scritto e nessuna di esse fu disposta ad accettare e rispettare i Dieci Comandamenti. Le uniche persone che non hanno chiesto ciò che era scritto sono rappresentate dal popolo di Israele che ha affermato: "Noi faremo e noi comprenderemo". Da quel momento, il Santo, Benedetto sia Lui, li ha scelti per essere il suo popolo e ha donato loro i Dieci Comandamenti. Nessuno può adempiere pienamente ai Dieci Comandamenti  ed alle 613 leggi, ma ognuno si deve impegnare al massimo.

Tutti i problemi che un ebreo affronta in questo mondo - ne è esso stesso il responsabile. Il male non proviene dal Santo, Benedetto sia Lui. L'ebreo determina, secondo le sue azioni, quanto bene riceverà dal Santo, Benedetto sia Lui. Se commette il male, il male tornerà a lui. Una persona determina da sé ciò che riceverà in questo mondo. Tutto è nelle mani del cielo, ad eccezione della paura per il cielo, ad eccezione del libero arbitrio dell'uomo nello scegliere tra il bene ed il male. Scegliete il Creatore, la purezza e la santità, o Dio preservarci dall'impurità. Tutto è aperto per voi e voi sceglierete la benedizione e la vita.

Il Santo, Benedetto sia Lui, voleva dimorare tra il popolo d'Israele, tra i figli d'Israele, per essere il loro Re, affinchè essi fossero il suo popolo. Il popolo di Israele è molto simpatico al Santo, Benedetto sia Lui, Egli li ama molto e vuole metterli alla prova e guidarli nel modo giusto - come un padre che ama suo figlio, per amore suo, tenendo sempre lo scettro nella propria mano e guidandolo nella giusta direzione. Come è scritto: "Poiché il Signore castiga colui che ama, come un padre il figlio che ama" (Proverbi 3:12). Per chi non ha amore per il Santo, Benedetto sia Lui, Egli ritira il rimprovero e rimuove lo scettro. Per amore di Israele, il suo scettro è sempre nelle sue mani per guidare il suo popolo. Ho odiato Esaù, così ho ritirato lo scettro, ho ritirato il rimprovero. I rimproveri rivolti al popolo ebraico, al popolo di Israele arrivano per poterlo aiutare  a camminare nella giusta direzione. Il Santo, Benedetto sia Lui, sa che c'è una cattiva inclinazione nel corpo umano, e che se l’uomo non è messo alla prova egli va nella direzione sbagliata. È più facile essere tentati e seguire la tortuosa strada che camminare nella giusta direzione. Il modo migliore è la preghiera, lo studio della Torah, l'osservanza dei Dieci Comandamenti e delle 613 leggi, gli atti di gentilezza, i doni e le decime, questo è il modo migliore per restare uniti con il Santo, Benedetto sia Lui.  Queste sono cose difficili da osservare per una persona e bisogna compiere uno sforzo importante per praticarle. È facile essere avaro, non si deve fare uno sforzo per essere possessivo (amare i possessi), per mantenere e conservare i soldi nel proprio portafoglio, ma questo blocca la buona sorte e chiude la vita in questo mondo. È più difficile fare donazioni, beneficienza, e donare la decima. Per far cio’ bisogna fare uno sforzo, ma quando una persona dona propri contributi riporta il mondo alla vita ed il mondo contribuisce a ravvivarla. Il donatore si arricchirà per poter dare di più, e l'avaro inciamperà, si rovinerà e terminerà. Il popolo ebraico rappresenta una nazione di grazia e dono, come vuole il Santo, Benedetto sia Lui.

Il Santo, Benedetto sia Lui, vuole fare del bene al popolo di Israele. Il male non arriverà mai dalla bocca dell'Altissimo, solo i peccati origineranno delle punizioni. Il Santo, Benedetto sia Lui, non punisce, la persona stessa si infligge la punizione. Le sue cattive azioni sono malvagie  per esso stesso. La preghiera e lo studio della  Torah aprono dei mondi  per unirsi al Santo, Benedetto sia Lui. Una persona che evita la preghiera, che non osserva i Dieci Comandamenti e non rispetta le 613 leggi, va di male in peggio e si blocca sino a che  non ha finito di vivere nel mondo, in questo mondo e nel mondo a venire.

Il Santo, Benedetto sia Lui, dà grandi segnali al popolo di Israele per non recarsi all'estero. Ci sono molti giusti sepolti in Israele, ci sono anche donne e uomini  retti che vivono in Israele. Com'è possibile che menzioniamo i patriarchi Abramo, Isacco e Giacobbe tre volte al giorno nella diciottesima preghiera e che andiamo all'estero presso le tombe dei giusti che nemmeno ci sono in quei luoghi. Giacobbe chiese di essere sepolto accanto a suo nonno e suo padre nella Caverna dei Patriarchi per non essere sepolto nella terra impura, cosi’ come Giuseppe. A tutti i giusti del mondo che furono sepolti fuori dalla Terra d'Israele, il Santo, Benedetto Lui, ha fatto la promessa che si sarebbero ritrovati sotto la Caverna dei Patriarchi. L'osso chiamato Luz passa attraverso i tunnel e arriva entro un anno, da qualsiasi parte del mondo, nella Terra di Israele, nella caverna dei patriarchi. Chiunque abbia gli occhi sulla propria testa capisce, qualcuno che non vuole capire vive la propria vita  nelle illusioni.

Tutti i membri della Knesset sono in una situazione terribile, non vedono e non sentono, sono nell'oscurità. Essi fanno in modo che la Knesset e loro stessi rassomiglino alla  Torre di Babele. Ognuno si prende cura di se stesso e dei propri interessi. Non c'è alcuna grazia, nessun dono e nessuna considerazione, c'è l'avidità. Il Santo, Benedetto sia Lui, dice: quest’avidità fa sì che la Torre di Babele sia tra i centoventi membri della Knesset. Il Creatore vuole che voi siate moderati, che voi vi consideriate  mutualmente e permettiate alla destra  di formare e rafforzare un governo di destra senza danneggiare alcun ebreo o membro della Knesset. Ogni membro della Knesset accetterà il lavoro a lui affidato e ne sarà molto felice. Il ruolo dei membri della Knesset è di servire la Terra Santa ed il popolo di Israele. Voi non siete li per battervi e litigare per le poltrone,  non è per questo che siete stati scelti. Ogni ruolo è più importante dell'altro e non vi è alcun ruolo o portafoglio per il governo che non sia importante. Non ci sono dei ministri migliori di altri, voi la pensate in questo modo, ma non è cosi’. La destra deve  smettere di mangiarsi a vicenda. La sinistra deve smettere di mangiarsi l’un l’altro. La destra e la sinistra smetteranno di sbranarsi a vicenda, siete stati scelti per servire la Terra Santa e gli ebrei che sono nella Terra di Israele ed il Santo, Benedetto Lui, ha scelto ognuno di voi. I leader dei partiti che interferiranno sulla manifestazione (sulla espressione) della destra  avranno grandi problemi con il Santo, Benedetto sia Lui, molto grandi, Egli  non li lascerà tranquilli.    Il Creatore ha scelto il giusto - andate con la destra! Non fate ipotesi su tutte le possibili combinazioni e non fate  richieste inutili.  Non c'è modo di organizzare nuove elezioni e gettare miliardi di shekel nella spazzatura, dovete avere pietà dei soldi del popolo di Israele!    

Il mondo intero apprezza gli ebrei che vivono nella terra di Israele, il giudaismo, la Torah, le preghiere nelle sinagoghe, le yeshivot, il muro occidentale del popolo ebraico ma alcuni ebrei non apprezzano questo. I gentili hanno rispetto per la terra di Israele e per gli ebrei che vivono nella terra di Israele. Odiano gli ebrei che vivono all'estero. Otto miliardi di non ebrei in tutto il mondo odiano gli ebrei che vivono all'estero. Proprio come gli egiziani odiavano gli israeliti in Egitto, donne e uomini, anche i gentili odiano  gli ebrei che vivono all'estero e li espellono per ,andarli a vivere nella Terra Santa di Israele.

Nella terra di Israele, tutto è buono, li sono inventati i migliori brevetti del mondo e abbondano le piogge benedette. Hanno sparato circa 700 missili contro la Terra di Israele ed è come se non fosse accaduto nulla, cio’ è  successo per espiare i peccati di questa generazione. È il Creatore che ha messo fine alla guerra nella striscia di Gaza lunedì mattina, nessun altro. Il Creatore ha bloccato le menti di Hamas, della jihad e dei palestinesi, loro stessi non sanno in che modo si è conclusa  la guerra. Se la guerra nella Striscia di Gaza non si fosse arrestata, sarebbe continuata sino a questo momento. Hanno migliaia di missili che raggiungono una distanza di 130 chilometri.

Gli scienziati  iraniani si trovano nella Striscia di Gaza per aiutarli a costruire missili a lungo raggio.    

Non  si può fare affidamento su Hamas, sulla Jihad e sui palestinesi. Sono silenziosi e tranquilli questa settimana, prima dell'Eurovision Song Contest, perché temono di essere accusati di disturbare le delegazioni arrivate in Israele e che l'Europa ed  il mondo avrebbero  potuto chiudere  tutti i loro rubinetti.  

Egitto, Sisi compie tutte le azioni a favore dell'Egitto e per la pace nel mondo. Gli Stati Uniti proteggono l'Egitto e offrono denaro, ed Israele protegge Sisi. Sisi è più intelligente di tutti i presidenti che ci sono stati in Egitto.

 La Giordania è piena di rifugiati, che mangiano, mangiano e mangiano. Il loro re è confuso, non sa cosa fare  con se stesso, è in attesa degli americani.

 Hezbollah e Nasrallah, nulla li aiuterà, stanno impazzendo da soli. Hanno paura della Russia che è favorevole ad Israele, non hanno il sostegno della Siria che è morta e non quello dell'Iran, che non può procurarsi munizioni e missili.

L'Iran non può fare direttamente nulla contro Israele, teme Israele. Essi continuano sulla  strada seguita sino ad oggi per non disturbare direttamente Israele.

 Gli Stati Uniti non vogliono guerre, vogliono la pace nel mondo. Trump è venuto per fare la pace nel mondo. Con la minaccia economica essi creano difficoltà ai paesi affinchè cambino rotta.  Se non c'è altra scelta, viene utilizzata la forza.

Anche La Russia non vuole che l'Iran diventi una  nuova potenza, perché il regime iraniano è pericoloso e non ha controllo su se stesso.    

La Corea del Nord vuole collegarsi agli Stati Uniti perché il popolo non ha nulla da mangiare. Saranno costretti a fare la pace con gli Stati Uniti per avere una buona economia e avere qualcosa da mangiare.

In Turchia, Erdogan è sotto il controllo dell’ISIS e la rivoluzione in Turchia continua. Per quanto tempo ancora Erdogan potrà nascondere tutte le cose che cela, alla fine si scoprirà tutto.

 La Siria   viene distrutta e distrutta, non c'è pace e tranquillità, si uccide e si assassina. , bombardando e bombardando ogni giorno.    

Il Libano vuole la pace, ha buoni rapporti con Israele.    

L 'Iraq è occupato dai suoi problemi, non c'è né giustizia né giudice. Gli Stati Uniti lo stanno aiutando a riprendersi.

Qualsiasi paese al mondo che voglia danneggiare Israele, fare dichiarazioni diffamatorie contro Israele, calunniare la Terra di Israele o prendere parte alla Terra di Israele - sarà immediatamente e duramente  colpito dagli elementi naturali.

I disastri naturali continuano e continueranno: terremoti, inondazioni, eruzioni vulcaniche, incendi, tempeste e tempeste, caldo e freddo. Gli aerei continueranno a trovarsi  in difficoltà, cadendo a pezzi, crollando cosi’ come navi, automobili, autobus e treni.

L'antisemitismo cresce, cresce e cresce, come un polipo. Non ci sarà un suo arresto  fino a che l'ultimo ebreo non sarà emigrato in Terra di Israele. Gli ebrei che sono veri ebrei - non cercano di fare i giochetti con il Santo, Benedetto sia Lui. Il Creatore vi dà degli indizi: i Gentili vi infastidiscono per le circoncisioni, vi impediscono di indossare lo yarmulke, di pregare e di visitare le tombe dei giusti all'estero, quindi comprendete i suoi segni! Il Creatore vuole che voi veniate in Terra Santa! Migliaia di ebrei ricevono colpi dai gentili ogni giorno e non ne parlano. Andate in Terra Santa d'Israele, vostro  padre e vostra  madre sono qui e  sentitevi  come figli di Re. Dopo la distruzione dei templi, il Santo ha esiliato la maggior parte degli ebrei all'estero, migliaia di anni sono passati ed il Santo, Benedetto Lui, vi chiama tutti ad emigrare nella Terra di Israele ! È il tempo della vostra redenzione per avere il diritto di vivere vicini al nostro Messia nel Tempio.

Il Messia è in un momento difficile. Nel momento in cui il feto abbandona il corpo della madre e si libera dal cordone ombelicale, il Messia si disconnette e nello stesso tempo si eleva e si abbassa, si eleva e si abbassa come le luci dell'alba che si nascondono e si rivelano. Questa è la situazione prima della rivelazione del Re Messia. La situazione nel paese influenza lo spirito di tutto il mondo, dal basso verso l'alto, ci sono delle fluttuazioni. Il Messia ha il sopravvento! Il Santo, Benedetto sia Lui, ha promesso a questa generazione e così sarà! Sì, ci sarà il Messia nella nostra generazione!

Nessuno può disturbare il Messia nella propria azione  e nel processo di rilevazione  al popolo di Israele. Il Messia fa la volontà di Dio con grande gioia. In tutte le situazioni, il Messia lavora con il Santo, Benedetto sia Lui, con buona volontà. Il Creatore del mondo ha condotto qui il Messia, fatto di carne e sangue, per metà angelo, così da poter avere pietà del popolo di Israele e collegare cielo e terra. Il Creatore del mondo parla attraverso il Messia, parla immediatamente ed automaticamente attraverso la sua gola ed il Messia esce e parla. È il Santo, Benedetto sia Lui, che parla attraverso la  sua gola. Il Messia non ha nulla per se stesso, riceve tutto dal Santo, Benedetto sia Lui, dalla A alla Z. Nonostante la pesante sofferenza che attraversa il Messia, continua e continua a fare la volontà di Dio ed a salvare ogni Ebreo, per volontà o per forza. Il Messia è già qui, agisce con forza e molti sono a conoscenza della sua identità. Egli sa di essere il Messia. Le persone guarderanno la persona chiamata Messia in cielo e sulla terra e sentiranno che lui è il Messia, il quale illuminerà e risveglierà le loro anime. Quando l'anima si risveglia e si illumina, tutti i gusci dell'uomo cadono e la felicità del cuore e degli occhi avvolge la  persona che sarà felice e liberata. È il Messia, che illumina gli occhi di Israele, illumina il cuore di Israele e le anime di Israele. Chiunque sia vicino al Messia riceverà miracoli e prodigi, anche se ci saranno disastri ed eventi difficili in tutto il mondo. Il mondo intero è impazzito, disastri naturali e caos, e dove c'è il Messia  è invece tutto calmo e tranquillo. Anche i giusti che sono nella terra di Israele ora dovranno abbracciare con urgenza il Messia, la sua anima. Se non lo faranno, potrebbero anche avere dei  problemi con il lato sudicio della Sitra Achra (inclinazione negativa). Il Messia è la luce di questo mondo! Il Messia si prenderà cura di questo mondo per trasformarlo in un mondo di misericordia, bontà, amore gratuito e bontà tra il popolo di Israele ed il mondo intero. Malattie e problemi cesseranno  e ci sarà una buona vita per l’eternità!

 

Con il gentile permesso del sito: "Tair neri"

הדפסשלח לחבר
עבור לתוכן העמוד